Portale Trasparenza Comune di Toritto - Informazioni ambientali

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Informazioni ambientali

Decreti di vincolo ambientale, paesaggistico e simili

Informazioni ambientali

Il Decreto Legislativo del 19 agosto 2005, n.195 attua la Direttiva 2003/4/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2003 sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale.

Il suddetto provvedimento legislativo abroga il D.Lgs. n.39/97, di recepimento della Direttiva 90/313/CE, e ridefinisce l’informazione ambientale alla luce delle nuove disposizioni comunitarie prevedendo, in particolare, l’estensione del diritto di accesso, una nuova nozione di informazione ambientale, il contenuto minimo della documentazione amministrativa che ogni autorità pubblica è tenuta a mettere a disposizione dei cittadini, le modalità e la durata dei procedimenti di richiesta e rilascio delle informazioni ambientali e la tutela giurisdizionale amministrativa del diritto di accesso.

In particolare, la nuova definizione di informazione ambientale comprende:

  • lo stato degli elementi dell’ambiente;
  • i fattori che incidono o possono incidere sugli stessi;
  • le misure amministrative, politiche, legislative, i piani, i programmi, gli accordi ambientali e le attività che possono incidere su questi elementi;
  • lo stato della salute e della sicurezza umana.

Nella presente sezione sono messe a disposizione dei cittadini le informazioni ambientali detenute dal Comune di Toritto ai fini delle proprie attività istituzionali. Sono indicati, altresì, i riferimenti per la consultazione di ulteriori informazioni ambientali in possesso di altre Amministrazioni Pubbliche sempre ai fini delle proprie attività istituzionali.

INFORMAZIONI AMBIENTALI

STATO DELL'AMBIENTE: 1) Stato degli elementi dell'ambiente, quali l'aria, l'atmosfera, l'acqua, il suolo, il territorio, i siti naturali, compresi gli igrotopi, le zone costiere e marine, la diversità biologica ed i suoi elementi costitutivi, compresi gli organismi geneticamente modificati, e, inoltre, le interazioni tra questi elementi

E' possibile reperire le informazioni riguardanti gli elementi dell'ambiente (Aria, acqua, suolo, campi elettromagnetici, territorio, aree protette, salute e sicurezza umana), relative alla Città di Toritto, consultando le fonti riportate nel "Catalogo Pubblico delle Informazioni Ambientali". 

RIFIUTI:

Si premette che:

  • con D.G.R. Puglia n. 2147 del 23.10.2002 è stata approvata la perimetrazione degli Ambiti territoriali di Raccolta Ottimale ARO, che prevede tra gli altri l’ARO 4Bari-costituito dai Comune di Altamura, Gravina in Puglia, Santeramo in Colle, Cassano delle Murge, Grumo Appula, Toritto e Poggiorsini;
  • ai sensi dell’art. 10 comma 2 della L.R. puglia 24/2012, le funzioni relative all’erogazione dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto sono svolte dagli enti locali secondo modelli organizzativi poi definiti dalla D.G.R. 2877/2012;
  • in conformità alle disposizioni della D.G.R. n. 1157/2013 e ai principi di semplificazione amministrativa, il Commissario ad ACTA dell’ARO 4 Bari con decreto n. 2 del 05/07/2013, di costituzione dell’ARO 4 Bari nominava l’Unione dei Comuni dell’Alta Murgia (UNICAM) quale Ente Capofila dell’organismo ARO ( http://www.unionecomunialtamurgia.it);
  • in data 19/09/2014 il Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale e dei servizi, Consip e UNICAM sottoscrivevano un accordo di collaborazione per lo svolgimento, da parte di Consip, della procedura di gara avente ad oggetto la gestione del servizio di raccolta rifiuti, raccolta differenziata, trasporto dei rifiuti, igiene urbana e servizi complementari da svolgersi nel territorio delle Amministrazioni Comunali dell’ARO BA/4;
  • in esito a tale procedura, il 16/01/2018 veniva sottoscritto il contratto rep. 2/2018 per l’affidamento del suddetto servizio unico per tutte le amministrazioni comunali ricadenti nel territorio dell’ARO BA/4;
  • aggiudicatario del servizio è il Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI) composto da Teknoservice srl di Piossasco (TO), Azienda Servizi Vari spa di Bitonto (BA) e Raccolio s.r.l., di Bari.

Sulla base della suddivisione contrattuale delle competenze, nel Comune di Toritto tutti i servizi rientranti nell’appalto sono espletati da Teknoservice srl, avente sede in Piossasco (TO) viale dell’Artigianato 10 C.F./ P. IVA 08854760017.

A partire dal 14/06/2018, è stata avviato il nuovo sistema di raccolta differenziata “porta a porta spinto” con eliminazione dei contenitori stradali, su tutto il territorio comunale.

Per ogni informazione sul servizio, gestito in ambito ARO 4 BARI, è possibile consultare il sito http://www.aroba4.it

Per i dati sulla raccolta cliccare su Dati sulla raccolta R.S.U. nel Comune di Toritto

FATTORI INQUINANTI: Fattori quali le sostanze, l'energia, il rumore, le radiazioni od i rifiuti, anche quelli radioattivi, le emissioni, gli scarichi ed altri rilasci nell'ambiente, che incidono o possono incidere sugli elementi dell'ambiente

Rumore:

D.Lgs. 194/2005  - ARPA Puglia 

Campi elettromagnetici: 

Negli ultimi anni è cresciuto notevolmente l'interesse della popolazione per tutte le problematiche connesse agli effetti dell'inquinamento da campi elettromagnetici (c.e.m.), comunemente detto "elettrosmog", motivato dal comprensibile allarme per i potenziali rischi derivanti alla salute delle persone esposte ai c.e.m. e ancora più dalla crescente visibile diffusione delle sorgenti di c.e.m.   

Le attuali conoscenze scientifiche non dimostrano un chiaro nesso tra l'esposizione a c.e.m. e l'insorgere di patologie ma è necessario adottare una politica di precauzione basata sulla ricerca della massima cautela  possibile come suggerito dalla Organizzazione Mondiale della Sanità, che consiglia di intervenire comunque per garantire la salute dei cittadini e minimizzare l'impatto ambientale.

La soluzione attualmente proposta e auspicata da Enti di controllo sanitario e ambientale (ISPRA, ARPA Regioni, Ministeri dell'Ambiente, Sanità e Telecomunicazioni...) è rappresentata dal monitoraggio dei campi elettromagnetici.

Pressioni e rischio - ARPA Puglia 

Gestione di acque reflue domestiche e assimilate: Tutti gli scarichi non recapitanti nella rete fognaria devono essere preventivamente autorizzati dall'Ente competente.
Regione Puglia con il Regolamento Regionale n. 7/2016 - pubblicato nel Bollettino Ufficiale Regionale n. 62 del 26/05/2016 - ha introdotto modifiche ed integrazioni al Regolamento del 12/12/2016 recante "Disciplina degli scarichi di acque reflue domestiche o assimilate alle domestiche di insediamenti di consistenza inferiore ai 2.000 A.E., ad esclusione degli scarichi già regolamentati dal S.I.I. (Attuazione dell' art. 100, comma 3 del D.Lgs 152/06 e SS.MM.II)".

Fumi:

Sezione impianti termici  - Città Metropolitana di Bari;

MISURE INCIDENTI SULL'AMBIENTE E RELATIVE ANALISI DI IMPATTO

Principale normativa in campo ambientale - Ministero dell'Ambiente

D.Lgs. 194/2005  - ARPA Puglia 

Novità normative - ISPRA 

Ordinanze e Regolamenti Comunali in materia Ambientale e Igienico-Sanitaria:

Con ordinanza sindacale n. 24 del 10/09/2018 è stato disciplinato il conferimento dei rifiuti, da parte degli utenti.
Cliccando sui link sottostanti è possibile consultare tale ordinanza ei suoi allegati.
 
Sanzioni Ambientali D.Lgs. 152/2006

MISURE A PROTEZIONE DELL'AMBIENTE E RELATIVE ANALISI DI IMPATTO: Misure o attività finalizzate a proteggere i suddetti elementi ed analisi costi-benefìci ed altre analisi ed ipotesi economiche usate nell'ambito delle stesse

Sostenibilità Ambientale - ARPA Puglia 

RELAZIONI SULL'ATTUAZIONE DELLA LEGISLAZIONE AMBIENTALE

Relazioni sull'attuazione della legislazione ambientale - Ministero dell'Ambiente (agg. 2016-08)

XIV Rapporto “Qualità dell’ambiente urbano” Edizione 2018 - ISTAT (agg. 2018-12)

Ecosistema Urbano - Rapporto sulle performance ambientali delle città - Legambiente (agg. 2018-10)

STATO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA UMANA

Sanità Pubblica

Rapporto Sullo Stato di Salute della Popolazione Pugliese, anni 2006-2011 - O.E.R. Puglia (agg. 2016-02)

Rapporto Bes 2018: il benessere equo e sostenibile in Italia - ISTAT (agg. 2018-12)

RELAZIONE SULLO STATO DELL'AMBIENTE 

Ministero dell'Ambiente (agg. 2017-07)

ISPRA

ARPA Puglia (agg. 2018-11)

Riferimento Normativo: art. 40, c. 2, D.lgs. 33/2013
 

ALBERO DELLA BUGIA a Quasano: inserito nell'elenco nazionale degli alberi monumentali: Decreto approvazione elenco nazionale alberi monumentali

 

PIANO PAESAGGISTICO TERRITORIALE REGIONALE DELLA PUGLIA

  • Il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) è piano paesaggistico ai sensi degli artt. 135 e 143 del Codice, con specifiche funzioni di piano territoriale ai sensi dell'art. 1 della L.r. 7 ottobre 2009, n. 20 "Norme per la pianificazione paesaggistica". Esso è rivolto a tutti i soggetti, pubblici e privati, e, in particolare, agli enti competenti in materia di programmazione, pianificazione e gestione del territorio e del paesaggio.
  • Il PPTR persegue le finalità di tutela e valorizzazione, nonché di recupero e riqualificazione dei paesaggi di Puglia, in attuazione dell'art. 1 della L.R. 7 ottobre 2009, n. 20 " Norme per la pianificazione paesaggistica" e del D.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 "Codice dei beni culturali e del Paesaggio" e successive modifiche e integrazioni (di seguito denominato Codice), nonché in coerenza con le attribuzioni di cui all'articolo 117 della Costituzione, e conformemente ai principi di cui all'articolo 9 della Costituzione ed alla Convenzione Europea sul Paesaggio adottata a Firenze il 20 ottobre 2000, ratificata con L. 9 gennaio 2006, n. 14.
  • Il PPTR persegue, in particolare, la promozione e la realizzazione di uno sviluppo socioeconomico autosostenibile e durevole e di un uso consapevole del territorio regionale, anche attraverso la conservazione ed il recupero degli aspetti e dei caratteri peculiari dell'identità sociale, culturale e ambientale, la tutela della biodiversità, la realizzazione di nuovi valori paesaggistici integrati, coerenti e rispondenti a criteri di qualità e sostenibilità

http://www.sit.puglia.it/

Contenuto inserito il 22-03-2018 aggiornato al 30-06-2020

CATASTO DEI SOPRASSUOLI PERCORSI DAL FUOCO

Delibera del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale n. 11 del 19/03/2018

Allegato alla delibera

Contenuto inserito il 18-03-2019 aggiornato al 18-03-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via Municipio, n. 11 - 70020 Toritto (BA)
PEC protocollo.comune.toritto@pec.rupar.puglia.it
Centralino 080 3805305
P. IVA 01044500724
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it